Salta al contenuto

Text Expander 5 ti suggerisce le abbreviazioni per velocizzare la scrittura e limitare i refusi

Silvio Gulizia
Silvio Gulizia
3 minuti

Table of Contents

I suggerimenti di Text Expander 5. I suggerimenti di Text Expander 5.

Scrivere è bellissimo, ma come ogni cosa ha i suoi piccoli inconvenienti. A nessuno infatti piace commettere refusi, ma più scrivi più ne fai. E con più scrivi, tanto più sono le cose che vorresti scrivere e tanto meno il tempo a tua disposizione. Text Expander risolve entrambi questi problemi mettendoti a disposizione un’app per velocizzare la scrittura e limitare il numero di refusi.

TE è oramai divenuto per me indispensabile. Quello che fa è molto semplice: ti consente di utilizzare delle abbreviazioni per espandere parole o frasi più lunghe. Ho scritto di Text Expander più volte e quello che mi sorprende di Smile Software, l’azienda da cui è sviluppato, è che a ogni aggiornamento introduce qualcosa di cui vale la pena scrivere. Con [Text Expander 5], da poche settimane sul mercato, è il caso dei suggerimenti. Si tratta della funzione che mancava a questo software per mettere l’utente in grado di sfruttarlo al massimo.

Text Expander ora ti allena a usarlo

TE ora osserva quello che digiti, senza però farsi i fatti tuoi, e quando si accorge che hai digitato ripetutamente la stessa parola, o hai usato più volte la stessa espressione, ti suggerisce un’abbreviazione per essa.

I suggerimenti di Text Expander 5. I suggerimenti di Text Expander 5.

Lo fa in due modi: con una notifica push, se vuoi, e creando uno snippet “semilavorato” nel tuo database. Se ti sei perso la notifica, la ritrovi nel centro notifiche e ti basterà cliccarci sopra per aprire il relativo snippet nell’app. Sta poi a te decidere se usarlo, aggiungendo l’abbreviazione che preferisci o cancellando il suggerimento.

Un reminder di Text Expander 5.

C’è un altro modo in cui Text Expander ti aiuta a sfruttare il suo potenziale ed è ricordandoti di usare gli snippet creati attraverso una notifica push che appare non appena hai digitato una parola che ti potevi risparmiare.

Altri vantaggi di Text Expander

La nuova versione di TE introduce un altro paio di interessanti novità, come la possibilità di sincronizzare i propri snippet non più solo attraverso Dropbox, ma ora anche tramite iCloud; uno strumento di ricerca evoluto per individuare uno snippet che non ti ricordi; e una più comoda finestra per espandere gli snippet più complessi.

Qualche numero

Utilizzando Text Expander ho risparmiato un sacco di tempo. Di solito scrivo su iPad, ma l’[app per iOS] non ha la funzione statistiche. Così l’altro giorno ho condotto un test su Mac. In un giorno di scrittura intensa, fra blog, libro e lavoro, ho risparmiato un’ora di battute sulla tastiera. Per la precisione, grazie a Text Expander non ho digitato 17.772 caratteri, il che implica un notevole risparmio anche in termini di durata nel tempo della mia tastiera.

Sono uno che commette parecchi refusi, perché scrivo molto e purtroppo spesso di fretta. Con Text Expander riesco a limitare questi “inconvenienti del mestiere”, e con più lo uso maggiore è la precisione che ottengo. Oltre infatti a sfruttare le abbreviazioni per scrivere parole più lunghe, Text Expander può infatti essere utilizzato per correggere in automatico i testi digitati, alla stregua di un correttore di bozze per i vocaboli che più spesso scrivi in modo errato o per termini stranieri che non ti ricordi come si scrivono.

Un alto modo ancora in cui uso Text Expander è cercare post da linkare sul mio sito. Per esempio, quando prima ho avuto bisogno di rimandarti alla mia recensione di Text Expander Touch ho scritto su Google “tee ssg”, che espanso è diventato “Text Expander site:silviogulizia.com”.

Cosa manca ancora

Sarebbe fantastico se Smile Software riuscisse a suggerire anche l’abbreviazione da usare, oltre all’espressione da abbreviare, ma per il momento così non è. Quello che gli sviluppatori potrebbero fare è utilizzare un set di regole preconfezionate per determinare il miglior snippet e accoppiarlo direttamente con i suggerimenti forniti. Un ulteriore implementazione di ciò consisterebbe nello sfruttare una serie di regole che l’utente potrebbe determinare da solo. Io per esempio ne ho un elenco che sfrutto quando devo creare nuovi snippet, come ti ho raccontato nella mia [recensione di Text Expander Touch].

Ti condivido un trucchetto semplice: prendi la prima lettera di ogni sillaba di una parola per abbreviarla. È facile da ricordare e da scrivere.

Giveaway

Text Expander costa 49,95 euro e vale ogni centesimo che lo paghi. È possibile scaricare l’app dal [sito di Smile Software] e provarla gratis per 30 giorni con tutte le feature della versione regolare.

Grazie agli amici di Smile Software ho la possibilità di regalare ai miei lettori due codici per avere gratis l’app. Per averne uno, partecipa al giveaway qui sotto.

Text Expander 5

ProduttivitàRecensioniScrivere

Silvio Gulizia Twitter

Il padawan di questo sito.


Articoli correlati

Solo per gli iscritti

Ghost vs WordPress

Scopri le principali differenze fra Ghost e WordPress.

Solo per gli iscritti

Ghost self-hosted: perché sceglierlo e cosa ti serve per usarlo al meglio

Nel corso delle ultime settimane mi sono preparato a dovere per migrare il mio sito su Ghost, un CMS open source sviluppato e gestito da una organizzazione non-profit dedita a creare i migliori strumenti open source per giornalisti indipendenti, blogger e creatori di contenuti in generale. Seguo il progetto da

Solo per gli iscritti

Perché e come aggiungere una newsletter al tuo blog

Quando una persona che incontri, anche tutti i giorni, diventa un tuo contatto? Quando ti scambi il biglietto da visita. Perché lì sopra oltre al suo nome è indicato un modo per contattarla. Di solito telefono ed email. Con i tuoi lettori è lo stesso: diventano un contatto quando ti