Salta al contenuto

Sfide

Silvio Gulizia
Silvio Gulizia
2 minuti

Dovresti sapere che mi piacciono le sfide, e non a caso il corso che ho creato si chiama La sfida di vivere intenzionalmente (che è poi davvero una sfida), quindi non ti sorprenderai di quello che ti propongo oggi: utilizzare il meccanismo delle sfide per rendere il tuo anno memorabile davvero e sviluppare un approccio mentale volto alla crescita.

Dunque, l’idea – che ho rubato a Sandoche Additane, uno sviluppatore che ha scritto il boilerplate di Jekyll che uso per lavoro – è: imparare ogni mese una cosa nuova e metterla in pratica attraverso un progetto personale. Fine a se stesso, o anche utile a raggiungere obiettivi personali o professionali. Il tema del progetto non è rilevante e può essere qualunque cosa, dal jazz alla cucina, dal marketing alla bici a scatto fisso. L’importante è che ti appassioni. Sicuramente ti soddisfarà perché:

  • svilupperai nuove competenze;
  • imparerai a gestire dei progetti;
  • avrai qualcosa da condividere (magari scrivendola).

La lista delle sfide

Rileggi il mio articolo su come avere sempre un’idea buona e butta giù le idee per le tue sfide. Tieni da parte il foglietto su cui le scriverai per aggiornarlo con le cose che mano a mano ti verranno in mente o riterrai utili imparare. Va bene anche se non hai una lista lunga: inizia con una cosa e intanto pensaci.

La sfida mensile

Prima di iniziare la sfida di ogni mese, avrai bisogno di:

  • definire la sfida nei suoi dettagli, ovvero cosa vuoi imparare e perché;
  • preparare tutto quanto serve: definisci il progetto che vuoi realizzare, considerando che avrai a disposizione solo un mese, e identifica le risorse di cui avrai bisogno, incluso un mentor a cui porre le domande a cui Google non offre risposta;
  • traccia i tuoi progressi, per esempio utilizzando una kanban board personale, e non dimenticare di dedicare almeno un minuto al giorno al tuo progetto.

Alcune idee che ti frullano per la testa potrebbero richiedere più di un mese per essere realizzate. Dividile in progetti che puoi realizzare in un mese.

Per imparare quello che vuoi nel migliore dei modi procedi per passi, ovvero imparando un poco e mettendolo subito in pratica. Impara dai libri, dalle documentazioni organizzate disponibili online, dai corsi che trovi etc. Qui una lista di risorse. La mia preferita è Reddit perché per ogni tema trovi comunità con persone pronte a supportarti. Non dimenticare di prendere appunti lungo tutto il processo, magari tenendo un giornale di bordo, e di raccontare la tua avventura sul tuo blog o sui tuoi social.

Progetti

Silvio Gulizia Twitter

Il padawan di questo sito.


Articoli correlati

Solo per gli iscritti

Un modello per sbagliare

Chi bene e chi male, tutti sbagliamo. Sbagliare non è un problema. È parte del processo di crescita. Sbagliando s’impara, no? No, non sempre. C’è modo e modo di sbagliare, e se non hai un modello per sbagliare, sbagliare non ti insegna un bel nulla, ma ti costa

Un modello per sbagliare
Solo per gli iscritti

Cose impossibili

Succede di questi tempi che ti domandino: “Andate da qualche parte quest’estate?” Una volta ci si chiedeva “dove vai in ferie?”, dando per scontato che uno ci andasse. Con i tempi che corrono non è più scontato andarci (per impossibilità o per scelta) e meno scontato ancora è andare

Solo per gli iscritti

Funzionerà?

In questi giorni sto valutando diversi progetti che mi frullano nella testa da un po’, con l’intenzione di sceglierne uno e cominciare a sperimentare, e mi sono reso conto che i criteri di valutazione di un progetto possono essere applicati a diversi aspetti della nostra vita, dalla preparazione della

Funzionerà?