Salta al contenuto

Piccoli trucchi per essere più felici

Silvio Gulizia
Silvio Gulizia
1 minuto

Table of Contents

Un team della Warwick Business School ha studiato l’effetto delle iniziative di Google volte a rendere i propri dipendenti più felici: +12 per cento sulla produttività. Come possiamo replicare questa cosa nella nostra vita? In questo post di su Page19 sono descritti sei modi in cui possiamo incidere sulla nostra felicità. Questi quelli che mi sembrano più praticabili:

  • Registrare in un diario tutti i giorni qualcosa di cui siamo grati, cercando di mantenere un rapporto 3:1 fra i pensieri positivi e negativi. Quindi trovare tre cose per cui essere felici per ogni cosa che ci ha fatto venire la bile. Lo scopo è aumentare il numero di emozioni positive di cui siamo coscienti, perché queste hanno un effetto diretto sulla nostra felicità.
  • Individuare le cose che ci rendono felici è un modo per chiarirci cosa dobbiamo cercare di fare più spesso. Lo stesso vale per i luoghi che frequentiamo: mappare i posti dove stiamo in relazione alle emozioni che ci fanno provare è un modo per capire dove dovremmo cercare di passare più tempo.
  • Avere una mente pienamente cosciente di quello che facciamo, ossia mindfullness, ci aiuta a percepire l’effettivo peso delle cose, individuare i motivi della felicità e ridurre il peso delle cose negative. Per raggiungere questo tipo di atteggiamento è utile praticare un po’ di meditazione ogni giorno, fosse anche solo per un minuto. Io lo faccio tutte le mattine e sto imparando ad allontanare i pensieri negativi. Non è facile, ma piano piano ti riesce.
  • Fare una camminata tutti i giorni, se proprio non riesci a trovare tempo per l’esercizio fisico, è fondamentale per avere un corpo pieno di energia e vitale. Questi sono due fattori chiave per raggiungere la felicità. In fondo basta parcheggiare un po più lontano dal posto di lavoro o scendere una fermata prima dal bus, muoversi in bicicletta, optare per le scale al posto dell ascensore… insomma ci sono tanti modi per iniziare.
Journal

Silvio Gulizia Twitter

Il padawan di questo sito.


Articoli correlati

Solo per gli iscritti

Day One 2 recensione: perché tenere un diario, che tipo di diario scrivere e perché farlo con quest'app

Tenere un diario forse ti sembra inutile perché pensi che non lo rileggerai mai. Day One ha risolto questo “problema” con l’introduzione dei widget: ogni giorno ti propone nel Notification Center un ricordo fra quelli che hai registrato in precedenza. Se ti stai ancora chiedendo perché

Solo per gli iscritti

Seconda stella a destra

Da quando ha imparato a volare, tutte le sere porto mia figlia sul balcone e la sollevo sopra la mia testa cantandole: Seconda stella a destra questo è il cammino, e poi dritto fino al mattino poi la strada la trovi da te, porta all’Isola Che Non C’è.

Solo per gli iscritti

I numeri dei fantasmi

Spulciare la rubrica dei contatti è una vecchia abitudine, di quando le SIM contenevano al massimo 120 nomi. Sempre più spesso incappo in numeri di gente che non fa più parte della mia vita. A volte non ricordo neppure chi fossero e le cancello. Altre volte, sono persone non più