Salta al contenuto

Come promuovere un blog aziendale o personale per email

Silvio Gulizia
Silvio Gulizia
1 minuto

Table of Contents

Chiunque abbia un blog sa che la cosa più difficile non è scrivere, ma promuovere i propri post. Emailbee è un’app che una volta impostata correttamente lo fa al posto tuo, aggiungendo un footer sotto la firma della tua email, invitando a leggere il tuo ultimo post. È possibile sfruttarla anche per promuovere una singola pagina, per esempio quella di un evento che stai organizzando o di un ebook che hai recentemente messo in vendita.

Chi non ha un blog può usare l’app per promuovere i propri tweet o post pubblicati su Facebook.

Emailbee è un’applicazione lanciata in Inghilterra da Aman Grewal e Al Taylor lo scorso gennaio. In precedenza i due si erano dedicati a servizi per fare sondaggi. L’ho seguita fin dalla nascita e l’ho iniziata a testare da quando è disponibile anche per Chrome [1].

Tutta la parte grafica della dashboard è da rifare, ma gli sviluppatori lo sanno. Non è semplicissima da usare e l’esperienza utente lascia un po’ a desiderare. Sarebbe molto utile personalizzare i vari footer [2]. Al momento infatti puoi solo scegliere l’immagine da usare, se non vuoi che sia pubblicata la stessa usata nella pagina linkata.

La versione gratuita si ferma qui. Con quelle a pagamento puoi anche tracciare le conversioni ottenute dal tuo footer ed eliminare la brandizzazione. È uno strumento che, dopo aver sperimentato personalmente, ho intenzione di proporre ai miei clienti. Immagina infatti se ogni membro del tuo team od ogni dipendente della tua azienda promuovesse attivamente, in ogni email, l’ultimo post del blog aziendale. Oltre ad aumentare il traffico, i clienti e ogni persona esterna entrerebbero in contatto con una parte fondamentale del progetto senza il benché minimo sforzo.


  1. Non ho invece mai messo mano alla versione per Microsoft Outlook. Gli sviluppatori mi hanno informato che un plugin per Mail di Apple verrà presto rilasciato.  ↩

  2. Ne puoi infatti creare diversi per ogni email e usarne ogni volta uno diverso.  ↩

ComunicazioneRecensioniScrivere

Silvio Gulizia Twitter

Il padawan di questo sito.


Articoli correlati

Solo per gli iscritti

Ghost vs WordPress

Scopri le principali differenze fra Ghost e WordPress.

Solo per gli iscritti

Ghost self-hosted: perché sceglierlo e cosa ti serve per usarlo al meglio

Nel corso delle ultime settimane mi sono preparato a dovere per migrare il mio sito su Ghost, un CMS open source sviluppato e gestito da una organizzazione non-profit dedita a creare i migliori strumenti open source per giornalisti indipendenti, blogger e creatori di contenuti in generale. Seguo il progetto da

Solo per gli iscritti

Perché e come aggiungere una newsletter al tuo blog

Quando una persona che incontri, anche tutti i giorni, diventa un tuo contatto? Quando ti scambi il biglietto da visita. Perché lì sopra oltre al suo nome è indicato un modo per contattarla. Di solito telefono ed email. Con i tuoi lettori è lo stesso: diventano un contatto quando ti