Salta al contenuto

"Idea, sogna, crea": ebook gratuito per chi ha una passione da coltivare

Silvio Gulizia
Silvio Gulizia
3 minuti

Sempre più spesso mi sento chiedere consiglio su come realizzare un’idea. Trasformare una passione in un progetto non è complicato, ma richiede il giusto approccio mentale. Il consiglio più importante che ho è “non stare a pensarci, comincia”.

Un buon viaggiatore non ha piani precisi e il suo scopo non è arrivare. Lao Tzu

A volte mi rendo però conto che non è la risposta adeguata. Muovere i primi passi è la parte più difficile del percorso e ci sono amici che non hanno la più pallida idea di come tirarsi in piedi.

Qualche settimana fa mi sono detto: forse io, che seguo le startup da anni, ho introiettato alcuni principi che non sono così evidenti a chi non si è mai avvicinato a questo mondo. E che però ha un’idea, una passione che vorrebbe trasformare in un progetto. Non necessariamente per creare un’azienda, ma per dare un senso al proprio viaggio. Per godersi la vita.

Per realizzare grandi cose, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo progettare, ma anche credere.  Anatole France

Per i miei lettori ho raccolto alcuni spunti utili a iniziare un progetto in un ebook che puoi pagare quanto vuoi, o scaricare gratis se ancora non ti fidi di me.

Come scrivere un progetto personale

Il titolo è semplice: “Idea, sogna, crea“. Traduce in spunti pratici il motivo d’essere di questo blog, cioè che vivere intenzionalmente significa coltivare i propri sogni.

Non è un manuale, ma un breve testo che ti puoi leggere in una mezz’ora per avere le risposte a quelle domande che ti hanno tenuto finora sotto le coperte, anziché alzarti all’alba per zappare il terreno dove piantare i semi del tuo sogno.

Lo scopo dell’ebook è aiutare chi vuole coltivare i propri sogni, come me e come te, a trovare il giusto approccio mentale per muovere i primi passi. Quelli che, una volta compiuti, ti aiutano a trovare la chiarezza e la consapevolezza necessarie a scrivere e realizzare il tuo progetto.

I cinque aspetti chiave di ogni progetto

Se realizzare un’idea non è complicato, avere successo è invece un po’ più complesso. Per aumentare le probabilità di farcela, devi chiarirti prima gli obiettivi da raggiungere.

Il successo dipende dalla preparazione precedente, e senza una tale preparazione c’è sicuramente il fallimento. Confucio

L’importante è che i tuoi valori e i tuoi obiettivi siano allineati, perché solo così sarai in grado di trovare l’integrità necessaria a progredire nel tuo progetto.

Se da una parte infatti non è necessario un piano per partire, dall’altra occorre essere pronti ad affrontare il viaggio. E cioè, avere il giusto approccio mentale per partire. Insomma, devi trovare lo spirito del viaggiatore.

Ho strutturato “Idea, sogna, crea” in 5 parti, ognuna delle quali contiene spunti di riflessione per capire cosa ti serve per iniziare il tuo progetto personale:

  1. Definisci te stesso
  2. Non partire da un piano
  3. Costruisci una piattaforma
  4. Abbraccia la tua audience
  5. Fai crescere il tuo sogno

Il testo contiene anche, per ogni aspetto chiave, link e descrizioni degli strumenti e dei servizi per gestire il tuo progetto. Tutte cose che ho sperimentato io stesso nel corso della mia attività professionale.

In particolare, la sezione sulla piattaforma è dedicata all’online, dove ho maggiore esperienza. Ci sono le indicazioni necessarie per costruire e strutturare un sito Internet, gestire una mailing list, distribuire i tuoi prodotti e anche suggerimenti su come generare ricavi per trasformare i frutti del tuo sogno in semi per altri sogni.

Puoi scaricare l’ebook gratuitamente o scegliere di pagarlo quanto vuoi per sostenere Vivere Intenzionalmente.

Scegli quanto pagarlo

Progetti

Silvio Gulizia Twitter

Il padawan di questo sito.


Articoli correlati

Solo per gli iscritti

Un modello per sbagliare

Chi bene e chi male, tutti sbagliamo. Sbagliare non è un problema. È parte del processo di crescita. Sbagliando s’impara, no? No, non sempre. C’è modo e modo di sbagliare, e se non hai un modello per sbagliare, sbagliare non ti insegna un bel nulla, ma ti costa

Un modello per sbagliare
Solo per gli iscritti

Cose impossibili

Succede di questi tempi che ti domandino: “Andate da qualche parte quest’estate?” Una volta ci si chiedeva “dove vai in ferie?”, dando per scontato che uno ci andasse. Con i tempi che corrono non è più scontato andarci (per impossibilità o per scelta) e meno scontato ancora è andare

Solo per gli iscritti

Funzionerà?

In questi giorni sto valutando diversi progetti che mi frullano nella testa da un po’, con l’intenzione di sceglierne uno e cominciare a sperimentare, e mi sono reso conto che i criteri di valutazione di un progetto possono essere applicati a diversi aspetti della nostra vita, dalla preparazione della

Funzionerà?