Salta al contenuto

10 e più cose da non fare per vivere meglio

Silvio Gulizia
Silvio Gulizia
1 minuto

Table of Contents

Quante volte hai preso in mano carta e penna per fare la lista delle cose da fare? Quante volte hai utilizzato un sistema di task management per definire i tuoi programmi? E cos’hai fatto, invece, quando ti sei reso conto che una determinata cosa non avresti assolutamente dovuto ripeterla? Probabilmente, nulla. Ispirato da un post di Asian Efficiency, ho fatto il mio decalogo di cose da non fare per vivere meglio.

Eccole, elencate in ordine di difficoltà, dalla più semplice alla più difficile. E non sono propriamente dieci perché di cose da non fare, più ci pensi, più ne trovi.

  • Dimenticare di rivedere i miei MIT1
  • Non trovare spazio per pensare ogni giorno
  • Provare ad accontentare tutti
  • Cercare di fare le cose perfette al primo tentativo
  • Leggere notizie negative
  • Usare le notifiche push dell’iPhone
  • Leggere le notizie mainstream
  • Leggere l’email come prima cosa al mattino
  • Controllare i social network come prima cosa al mattino
  • Andare a letto con l’iPad o l’iPhone in mano
  • Fare operazioni in multitasking
  • Prendere decisioni importanti alla sera, quando sono stanco, perché non ho trovato il tempo di pensarci durante il giorno
  • Dire di sì a qualunque cosa che mi attiri.

E le tue, di cose da non fare, quali sono?


  1. Most important task, le cose che davvero contano, gli obiettivi della mia giornata, del mese è dell’anno corrente, della mia vita. 
Journal

Silvio Gulizia Twitter

Il padawan di questo sito.


Articoli correlati

Solo per gli iscritti

Day One 2 recensione: perché tenere un diario, che tipo di diario scrivere e perché farlo con quest'app

Tenere un diario forse ti sembra inutile perché pensi che non lo rileggerai mai. Day One ha risolto questo “problema” con l’introduzione dei widget: ogni giorno ti propone nel Notification Center un ricordo fra quelli che hai registrato in precedenza. Se ti stai ancora chiedendo perché

Solo per gli iscritti

Seconda stella a destra

Da quando ha imparato a volare, tutte le sere porto mia figlia sul balcone e la sollevo sopra la mia testa cantandole: Seconda stella a destra questo è il cammino, e poi dritto fino al mattino poi la strada la trovi da te, porta all’Isola Che Non C’è.

Solo per gli iscritti

I numeri dei fantasmi

Spulciare la rubrica dei contatti è una vecchia abitudine, di quando le SIM contenevano al massimo 120 nomi. Sempre più spesso incappo in numeri di gente che non fa più parte della mia vita. A volte non ricordo neppure chi fossero e le cancello. Altre volte, sono persone non più